Ultimi articoli

Pendragon Game Studio annuncia Detective – Scavare a fondo

In questo periodo in cui siamo confinati in casa, ci sono alcuni giochi che si possono giocare anche a distanza o da soli, uno di questi è proprio Detective.

L’originalità di questo titolo è il fatto che oltre alla classica plancia, qualche carta e un manuale, per giocarci bisogna connettersi ad Antares, un database online dove si potranno trovare i vari indizi e a volte si verrà spinti a trovare le informazioni direttamente su Internet.

Insomma, vi sentirete proprio immersi nel caso su cui state indagando, come i protagonisti di una serie crime. (No, non proprio “come”, Tom “Lucifer” Ellis è più figo, non c’è niente da fare).

Chi ha già spolpato il gioco base e i casi della prima espansione, L.A. Crimes, sarà contento di sapere che è giunto il momento di risolvere un nuovo crimine.

Questa volta verremo trasportati a Boston, negli anni ’70 e internet non esisteva ancora. Che tipo di poliziotti saremo? Corrotti o integerrimi? Che ne sarà stato del database Antares, che ormai conoscevano benissimo?

Quali saranno i colpi di scena ideati da Rob Daviau, l’autore di questo scenario? Sì, avete letto bene, sulla scatola non c’è il nome di Ignacy Trzewiczek che aveva firmato sia il gioco base (con Przemysław Rymer, e Jakub Łapot), sia L.A. Crimes (con Mateusz Zaród), questa volta è tutta farina dell’eclettico sacco di Daviau.

Ecco una breve sinossi, in attesa di ulteriori informazioni da parte di Pendragon.

Boston ha visto giorni migliori. Proteste, sommosse, agitazioni, tensioni razziali. È una città cupa, che fatica a trovare il suo equilibrio: a volte sembra una pentola in ebollizione, altre volte una brace ardente. È il periodo ideale per combattere il crimine. Guidi un gioiello di macchina. Porti una giacca in pelle. Ogni tanto rompi qualche testa .

Che ne dite?

Per giocare con questo modulo, vi servirà il gioco base, potete indagare sulla sua scomparsa su MagicMerchant.it

 

Articolo scritto a quattro mani da Francesco e Valeria

Francesco "The Doctor"

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *